Addio ad Alan D. Altieri. Ora si che la “Città” sarà più “oscura”.

Ciao Maestro,
ci si sente orfani dopo il tuo addio. Può lasciare questo Mondo chi ha ancora tanto da raccontare? Il Cielo mi darà una risposta, prima o poi. La deve a me come a tutti. Chissà quante storie avevi ancora in serbo. Solo qualche giorno prima, ho seguito la presentazione del tuo ultimo romanzo, “Magellan”, secondo capitolo di una trilogia che non vedrà mai la luce.Eri a Firenze, nella libreria di quell’altro folle “eretico” di Mauro Falciani, che per te ha sempre avuto una grande venerazione. Hai letto da lassù le sue belle parole d’addio? “Essere suo amico è stata una delle mie più grandi gioie come lettore e libraio, un raro privilegio.” Non è per questo che si inizia a scrivere? Gigante dalla faccia buona e dalla penna esplosiva, questo eri per me, e chissà per quanti altri lettori che con i tuoi scritti son diventati grandi. Una vita passata a raccontare la tua, spaziando dal noir più cupo al fantasy estremo. Una prosa sapiente come un lavoro di artigianato, senza rinunciare ad essere eccentrico, come può solo un genio. Esplosioni, scontri a fuoco, duelli concitati e poi il destino ti ha riservato un finale beffardo: morire solo, in casa, per un malore. Cosa vuoi che si dica ora di te? Chi era Alan D. Altieri, Sergio all’anagrafe? Massimo Carlotto ti ha riservato il giusto posto nell’Olimpo: “Scrittore, traduttore, sceneggiatore, editor, direttore di collana, è stato uno dei pilastri della letteratura di genere in Italia.” Carlotto è solo uno dei tanti autori noti che hanno avuto belle parole per te. Matteo Strukul, Pierluigi Porazzi,Sara Biliotti, Marilù Oliva sono solo alcuni di cui ho letto il ricordo commosso sui social. La stima dei colleghi è l’onorificenza più grande che una vita da scrittore possa ricevere. Con l’affetto dei lettori.

Ciao Alan, ora si che la città sarà più oscura. 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *