Ghost Cam: i fantasmi dei vivi. Intervista all’attrice Beatrice Bruschi

Intervista a Beatrice Bruschi - Inkblot / GhostCamC’è una nuova app che, ancora prima del lancio, sta facendo molto discutere. Ad essere onesti, qualcuno ha smesso di farlo, contribuendo al clamore che si è creato intorno a questa nuova applicazione per smartphone. Si tratta di Ghost Cam, facilissima da usare, quanto scattare un selfie. Dov’è la particolarità? Se stai per morire, Ghost Cam ti permette di vedere il tuo fantasma. Oppure puoi essere avvisato dell’imminente morte di qualcuno a te caro. Comodo no? Ed è tutto gratis! Ok, se siete ancora qui e non state smanettando in qualche store sul vostro smartphone, vi spiego meglio di cosa si tratta. Tutta colpa ( merito ) delle sorelle Bertuzzi: Valentina (regista e sceneggiatrice, già autrice di Corporate con Valentina Lodovini, consigliato), Francesca (scrittrice noir tra le più apprezzate in Italia) e un’idea che è diventata una webserie italiana che sperimenta un linguaggio nuovo, sospeso tra il web e i social , il tutto a tinte dark. Ricordandovi che potete trovare tutte le puntate nella pagina facebook di Ghost Cam, vi propongo l’inedita intervista alla giovane attrice, Beatrice Bruschi, protagonista della serie. Un modo per conoscere meglio il mondo di Ghost Cam e la sua indiscussa Regina.  Buona lettura!

Candido Marinelli :- Beatrice Bruschi, un esordio da bambina prodigio in un film pluripremiato come “Caos Calmo” nel 2008, ed ora ti ritroviamo protagonista di questa nuova web serie “Ghost Cam”. Cosa dovremmo sapere di te, come attrice intendo.
GhostCam : Intervista a Beatrice Bruschi - InkblotBeatrice Bruschi : -Ho questa passione da sempre, potrei dire che la recitazione è la mia vita, dedico moltissimo tempo a quest’attività e soprattutto impegno facendo anche parecchi sacrifici. Ma quando fai una cosa con così tanta passione può essere solo che un piacere.

-C. M. :- Chi è Lana Steam ? Perché credi di essere stata scelta per impersonarla in Ghost Cam?
-B. B. : – Lana Steam è una ragazza estremamente forte eBP3B6874-2-Copia coraggiosa, ha indubbiamente sofferto molto nella sua vita ma è riuscita a rialzarsi. Quando vede il video del padre e capisce che sta per morire, cerca di fare il possibile per salvarlo e per capire cosa succede. Ha una forza interiore impressionante. Io e Lana abbiamo molte cose in comune, credo di essere stata scelta per impersonarla perché la capisco più di ogni altra persona.

 C. M. :- Negli otto episodi della serie, voi attori siete spesso soli, non c’è interazione tra voi. Quanto è difficile comunicare le proprie emozioni, Beatrice Bruschi Inkblotancor più suscitare terrore restando credibili, fissando un obbiettivo come se fosse un selfie?
B. B. : – Questa è stata la parte più difficile nel girare la serie. Il nostro lavoro è fatto anche di questo, dobbiamo adattarci a circostanze che possono ostacolare le performance, esprimere il sentimento della disperazione guardando uno schermo nero comporta il fatto che devi avere molta immaginazione. Come diceva Pirandello : gli attori devono “creare”.

C. M. :- Ghost Cam tornerà, augurandoci che possa raggiungere altri palcoscenici ed un pubblico sempre più vasto. E di Lana, cosa ci puoi raccontare?
B. B.: – -Non posso anticipare niente, ma sarà sicuramente più decisa e sempre forte.

C. M. :- Su molte testate online e cartacee , è espresso il tuo desiderio di Beatrice Bruschi - Inkblotdiventare la nuova scream queen italiana. Quali sono i tuoi modelli?
B. B. : – Mi piace molto Dario Argento e sicuramente Jessica Harper in “Suspiria” potrei considerarla come modello. Delle serie tv probabilmente in “American Horror Story”. Potrei trovarne a bizzeffe di attori dai quali prendo spunto.

C.M. : – Ringraziandoti ancora per la disponibilità, ci saluteresti come credi possa farlo Lana?
B.B. : – Grazie a te per l’intervista. Don’t forget to watch your back! See you soon 😉

                            Qui il primo episodio della serie : 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *