“Un anno senza inverno” . Un paradiso inutile.

Inkblot non è nato per essere un blog, non è questo il mio obiettivo. Mi piacerebbe mettere alla prova la mia penna, mi auguro che  nel prossimo anno, me ne diate la possibilità. Perché è inutile scrivere senza lettori. Non scrivo poesie, forse per una forma di rispetto. Ma quest’anno mi è capitato di arrivare secondo ad un concorso letterario: L’amore è un cane venuto dall’inferno” ,contest letterario dedicato a Charles Bukowski,  organizzato dalla libreria Stilelibero di Foggia (a cui va il mio grosso in bocca al lupo per la nuova scelta di vita) che aveva come giudice il noto scrittore e poeta Davide Rondoni. Sicuramente una delle soddisfazioni più grandi di questo 2014.  Le immagine correlate, sono opera di una giovane artista di grande talento. Folle come solo i grandi artisti sanno esserlo : Elena Pez.

 

Un anno senza inverno - Inkblot

Un anno senza inverno

Esultano i ciliegi in fiore
con la stessa spocchia
dell’ atleta sul podio,
covo di passeri ghignanti
cantano dei miei fantasmi.
Ho provato
che credete?
Ad affogarne un paio
in ogni sorso di pampero
Tornano.
Ogni alba. Tornano.
Come il rumore di chi eri.
Uno. Due bicchieri.
Uno ancora.
Fino a vomitare
in questa quieta imboscata.
Non ha sussulti
né abbracci di risacca
questa acqua baciata dal sole.
Questo mare che ha conosciuto
le onde scure dei tuoi capelli,
resta immobile specchio
di me.
Come un pugile
alle corde
ballo ad ogni colpo,
sapendo che è domani
che farà più male.
Sale su sangue vivo
i vostri passerà
il pensare al lavoro
gli scossoni amichevoli
di aver scambiato per amore
i suoi avanzi
d’attenzione.
L’anno sta passando
senza aver conosciuto
l’inverno.
L’unica nuvola in cielo
è il fumo della mia sigaretta.
Né grandine
né alluvione
bagnerà questo inutile
paradiso a cui mi hai
condannato.

Elena Pez - Inkblot

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

5 pensieri su ““Un anno senza inverno” . Un paradiso inutile.”

  1. Non credo sia inutile scrivere senza lettori. Io credo sia invece sbagliato volere tutto e subito. I lettori vanno conquistati 🙂
    Un abbraccio e buon anno!
    Credi in te! 😉

    1. Non posso che darti ragione. Ma non è conquistare subito i lettori il punto, ma avere una critica (buona o cattiva che sia) per la crescita. Comunque prendo come oro colato le tue parole. Grazie 🙂 P.s. sei il mio Mental Coach, per gli auguri ci sentiamo !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *